Elettrodomestici

5 motivi per scegliere un forno a vapore

Cucinare al vapore? Un’alternativa più leggera rispetto ai metodi tradizionali. Ma non solo. I motivi per scegliere questa modalità di cottura sono davvero parecchi, soprattutto quando si può contare su uno strumento completo e moderno qual è il forno a vapore. Qui di seguito ve ne offriamo cinque, i principali:

1. Una scelta salutare

Tra i diversi metodi per la preparazione dei cibi, la cottura a vapore è forse quella  più indicata per chi ama mantenersi in forma. Non richiede l’aggiunta di olio o grassi, ed è quindi il complemento ideale per chi segue diete ipocaloriche e, in generale, per chi è attento alla linea.

2. Preserva i nutrienti

La cottura a vapore permette che le preziose sostanze presenti negli alimenti, come vitamine e sali minerali, non vengano disperse nell’acqua di cottura mantenendo un sapore molto più corposo e naturale. In questo modo i cibi saranno più ricchi dal punto di vista nutrizionale ma con un apporto calorico contenuto visto che non necessitano dell’aggiunta di grassi nella preparazione.

3. Per scongelare e riscaldare

I forni a vapore sono anche indicati per scongelare velocemente, per riscaldare i cibi mantenendone inalterata la consistenza e per dissalare in modo naturale gli alimenti conservati sotto sale.

4. Si risparmia tempo (ed energia)

Tra gli innumerevoli vantaggi dei forni a vapore non si può dimenticare il risparmio di energia e di tempo necessario nella preparazione delle pietanze:  la cottura a vapore, infatti, abbatte in media il 20-25 % di quello necessario alla tradizionale.

5. Ideale anche per sterilizzare

I migliori forni a vapore dispongono anche di alcune ricette pre-impostate, grazie alle quali il forno seleziona automaticamente tempi e modalità di cottura di carne, pesce e verdure. Esistono poi funzioni speciali per sterilizzare vasetti di marmellata o biberon per la massima tranquillità dal punto di vista igienico.